Carello  

Non ci sono prodotti

Spedizione 0,00 CHF
IVA 0,00 CHF
Totale 0,00 CHF

i prezzi si intendono IVA compresa

Carello

Verifica

Specialità

Pasticceria MARNIN®

 

La pasticceria Marnin in città vecchia a Locarno, apre i battenti il 18 ottobre 1989.Titolare è Arno Antognini,un “Marnin”, approdato a Locarno da Vira Gambarogno (paese sull’altra sponda del lago Maggiore) sede della pasticceria paterna dove sin da piccolo muove i primi passi nell’arte dolciaria. Arno è rappresentante della quarta generazione della famiglia di pasticceri Marnin: il capostipite, Angelo Antognini,fondo`a Vira il primo laboratorio di panetteria e pasticceria nel 1852. Sono dunque quasi 160 anni che i Marnitt si tramandano le ricette di padre in figlio, (quali per esempio quella delle pastafrolle) rappresentando una delle tradizioni dolciarie piu`antiche del Canton Ticino.

A Locarno, Arno Antognini affiancato dalla moglie Franca, ha unito alla tradizione di famiglia le innovazioni nel settore dolciario scaturite dalla continua ricerca per perfezionare con professionalità i propri prodotti. La filosofia di Arno è quella di migliorare il piu`possibile le ricette di base per garantire dolci non sofisticati,ma ben bilanciati nella loro struttura:da qui ne scaturisce la cura del dettaglio.
Indiscussa specialità della casa oltre alle pastafrolle (biscotti tondi di frolla) é la famiglia dei prodotti lievitati quali i panettoni, le colombe, il pandananas …Marnin oggi è sinonimo di pasticceria del tutto artigianale:ogni prodotto lievitato passa nelle mani di Arno che ne cura con professionalità rara ogni aspetto: dalla selezione delle materie prime alla lunga e complicata lavorazione. Il risultato? Un’emozione unica per il palato,un impasto soffice come l’ovatta che si scoglie in bocca…
Trent’anni di ricerca nel mondo della pasta lievitata che, il Natale scorso, hanno iniziato a dare i propri frutti:Il panettone Marnin di Arno Antognini viene classificato primo con netto distacco dagli altri in una degustazione effettuata a Milano, aggiudicandosi il consenso della giuria all’unanimità.

Dopo il riconoscimento internazionale ottenuto con il panettone, ecco che nei mesi primaverili nel laboratorio di Piazza S.Antonio cominciano ad essere sfornate le colombe di Pasqua:il fiore all’occhiello nella creazione dei prodotti lievitati. La ricetta è ovviamente segreta, cosiccome lo sono i trucchi del mestiere che ogni pasticciere custodisce gelosamente …
Altra peculiarità di Arno Antognini, è l’abilità nella lavorazione del cioccolato.La pralineria “Marnin “è del tutto artigianale,come lo sono le costruzioni in cioccolato che in occasione delle festività compaiono nelle vetrine dei tre negozi.
Marnin di Arno Antognini possiede tre punti vendita.Il primo “casa madre”è situato in Piazza S.Antonio a Locarno: qui vi è annesso anche un caffè tea-room,dove potersi rilassare e gustare l’ottima cioccolata della casa,i diversi thé selezionati,oppure un buon cappuccino. Il secondo negozio è anch’esso situtato in città vecchia ,in via S.Francesco:qui è collocata la panetteria ed è presente il forno alimentato a legna da cui viene sfornato l’omonimo pane (una miscela di farine scure ispirata al pane della Vallemaggia).

Dal 2008, Marnin è presente anche sul suggestivo lungolago di Ascona con una piccola confiserie dove ai prodotti lievitati si affiancano tutte le specialità di amaretti, (altro dolce divenuto ormai simbolo della tradizione dolciaria ticinese), da quelli semplici bianchi a quelli con diverse farciture al cioccolato.Marnin-Ascona è un’importante vetrina sul turismo elevetico ed internazionale attento alle specialità dolci del nostro territorio.

La pasticceria viene definita dagli addetti ai lavori “l’arte bianca”, e si sa, un’arte ne richiama spesso un’altra.In questi vent’anni di attività,Marnin ha visto nascere delle iniziative che sposano il concetto di ricerca estetica nell’esternazione di emozioni e sentimenti:iniziative che sono poi sfociate in collaborazioni con l’arte pittorica, cinematografica, letteraria e musicale.

Nel 2008 Marnin in collaborazione con il Festival del Film di Locarno e la Sacher Film di Roma, ospita il regista italiano Nanni Moretti.Nel 2009 nella sala da thé vengono esposti i ritratti dell’artista Jürg Stamm realizzati con sfumature del caffè. La collezione verrà poi racchiusa,per iniziativa del collezionista d’arte, Hermann Alexander Beyeler nel libro “Schizzi di Caffè”,libro contenente anche la storia romanzata del Marnin di Locarno.Nel 2010 è la volta del regista inglese Peter Greenaway che espone una versione dolce delle 92 valige esposte alla galleria d’arte il Rivellino di Locarno.

 

Arno Antognini: un ‘artigianartista


Biografia:
nasce l’8 febbraio 1961 a Vira Gambarogno da Angelo e Anna Antognini. Ultimo di quattro fratelli, seguendo le orme di famiglia effettua il suo apprendistato di pasticciere confettiere in Svizzera interna.Rientra in Ticino e lavora nella pasticceria di famiglia seguendo costantemente dei corsi di aggiornamento sia in Italia (dai maestri Massari e Zoja), sia in Francia (scuola di Lenôtre e di Brunstein). Nel 1989 con la moglie Franca Campagnuolo (ex docente e giornalista),apre il “Marnin” in piazza S. Antonio a Locarno. Nel 1992 nasce Fosco, nel 1993 nasce Kevin e nel 1996 nasce Naomi.